ContoCorrente  Eventi  Shopping
Home Page Personal Curriculum Photo Gallery


 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

scusate il ritardo!
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Forum Alessandro Preziosi
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 33263

MessaggioInviato: Sab Nov 19, 2016 20:15    Oggetto: L'AMORE RUBATO 2016 - un film CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE Rispondi citando






http://lamorerubato.it/ promo, trama, cast L'AMORE RUBATO

elenco dei cinema italiani, solo mart. 29 e mercoledì 30 novembre





interpreti del 1° episodio : Stefania Rocca e Alessandro Preziosi,

www.youtube.com/watch?v=ErFNRV_Pqtg intervista sul set con l'attore





_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
PATRICIA 22



Registrato: 27/08/16 08:28
Messaggi: 283
Residenza: USA

MessaggioInviato: Mar Nov 22, 2016 03:31    Oggetto: Rispondi citando


Purtroppo, ci sono un sacco di persone cattive in questo mondo così questi tipi di uomini sono sempre in corso di esistere e di pensare il contrario è ingenuo. le donne hanno bisogno di proteggere se stessi, hanno bisogno di iniziare riconoscere i modelli distinti e comportamenti associati con la violenza. partner più abusivi scelgono, di prova, e lo sposo le loro vittime future prima ancora di porre una mano su di loro. devi imparare le loro tattiche, guardare per bandiere rosse, e, soprattutto, seguire sempre il tuo istinto. non importa quanto bene un manipolatore, in qualsiasi situazione, non sono mai stato sbagliato su che tipo di persona penso che qualcuno (entrambi i sessi) è quando vado con il mio primo istinto.

PS .. Alessandro, un'altra prestazione eccezionale vedo!

Love ya,

_________________
Patricia.

"Hell is empty and all the devils are here."
―William Shakespeare
Top
Profilo Invia messaggio privato
Marisol



Registrato: 07/01/11 10:40
Messaggi: 3437
Residenza: Madrid

MessaggioInviato: Gio Nov 24, 2016 10:31    Oggetto: Rispondi citando




Per tutte le donne che in qualche modo,
ad alcune momento della sue vite,
sono state maltrattate
fisicamente o psicologicamente.




Se lui ti controlla,
se lui ti umilia,
se lui ti insulta,
se lui ti colpisce,
se lui ti grida...
non lo ammetta
L'amore non ferisce !!!


Tanti baci con grande affetto da Madrid.

Marisol

_________________
La vera ricchezza è prendere la vita con amore, donando amore.



Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Pavla



Registrato: 19/10/14 17:23
Messaggi: 45

MessaggioInviato: Gio Nov 24, 2016 14:34    Oggetto: La violenza Rispondi citando


Buongiorno a tutti

Grazie Giuly per tutte le informazioni

Sono d'accordo con te Marisol,
La violenza non è solo fisica, ma anche psicologica (ferite emotive che non si vedono, ma sono molto peggio di fisiche).....ferite emotive sono sempre molto peggio e più difficile da guarire, a volte non guarisce mai.
Questo dovrebbe essere a conoscenza di tutti gli uomini che vogliono negare il fatto che non sono violenti. Anche ricatto emotivo, litigi e grido, finendo esplosioni di rabbia.... è violenza, specialmente.... quando la donna non è in offensiva, non è in attacco.

Il uomo che vuole controllare la vita della sua donna, comandare e manipolare la sua vita, limitare la sua libertà e il desiderio di indipendenza è anche uomo violento. Le parole come: io sono uomo, io posso permettermelo, ma tu devi ubbidire, devi sottometterti.....devi ubidirmi... questo è un comportamento egoistico ed egocentrico.

Poi uomo non può meravigliarsi, che il rapporto è in crisi e che è distrutta e rovinata anche la famiglia.
Sono uomini che non capiranno mai che stanno facendo la cosa sbagliata, molte volte non bastano le lezioni e loro ripetono i suoi errori sempre e sempre più e più volte .....e alla fine perdono quello, che amano e quello che non hanno voluto mai perdere – la sua compagna e la sua famiglia.

Non riescono ad imparare dagli errori, usano la pazienza di sua compagna, pensano, che saranno sempre perdonati da lei, che lei lo non abbandonerà o ritornerà sempre a lui.. ma questo è sbagliato, tutto ha i suoi limiti. Ogni donna vuole avere un punto d'appoggio nel suo compagno, contare con lui e avere fiducia in lui. Lei non può sempre chiudere gli occhi, tollerare tutto e perdonare all'infinito, soprattutto quando l'altra persona non vuole cambiarsi. Ogni donna vuole essere amata e rispettata, vuole avere una relazione affidabile, degno di fede, responsabile, con sostegno reciproco, non può essere solo e sempre „crocerossina“.


Quando un uomo non riesco a cambiarsi, allora è necessario fare un taglio radicale – lasciarlo e fargli capire il suo cattivo comportamento nei confronti delle persone che ama.
Poi quando le loro compagne li lascano, loro soffrono, sonno delusi e indignati e accusano le sue compagne di rottura, ma che gli errori sono dalla parte di loro questo già non vedono. Purtroppo, molte volte, è troppo tardi per salvare questo rapporto.... e il più doloroso è quando si tratta di una bella famiglia, il rapporto in cui credevamo, combattevamo e lottavamo per molto anni.... il rapporto che una volta era bellissimo, importante e affidabile, ma sotto il peso di nervosismo e cattivo comportamento è cambiato. Ed basta così poco per migliorarlo.


Questo è un film importante e credo che Alessandro sarà un perfetto e avvincente come sempre.
Top
Profilo Invia messaggio privato
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 33263

MessaggioInviato: Gio Nov 24, 2016 15:42    Oggetto: 24/11/16 - presentazione e conferenza stampa L'AMORE RUBATO Rispondi citando




conferenza stampa di presentazione del film "L'AMORE RUBATO"

l'intervento di ALESSANDRO PREZIOSI interprete del 1° episodio

DACIA MARAINI, autrice del libro; il cast e il regista Irish Braschi








_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Marita



Registrato: 09/11/04 14:21
Messaggi: 447
Residenza: Milano

MessaggioInviato: Gio Nov 24, 2016 16:37    Oggetto: l'amore rubato... Rispondi citando


L’amore rubato…

La violenza - quella vera esercitata da un soggetto prevaricatore sull’altro con abuso fisico, verbale, morale, sessuale - non è certo un romanzetto da “crocerossine” irrisolte…è purtroppo un fenomeno di aggressione/difesa che parte dalla dissoluzione della società patriarcale, attraversa la trasformazione della famiglia e della morale e sfocia nell’odierno individualismo esasperato.

In una società dove la realizzazione di se stessi soffoca l’amore, i crolli esistenziali possono essere sconvolgenti, con tutte le conseguenze aberranti dei troppi casi di cronaca. E’ un problema d’indole? Forse. I modelli ancestrali sono duri a modificarsi? Anche. Penso sia soprattutto colpa di genitori e maestri incapaci di educare al rispetto perché non sono stati in grado di pretenderlo per se stessi.

E’ così difficile far comprendere a donne e uomini che si dovrebbe vivere gli uni per gli altri o – almeno – accanto agli altri e non a scapito degli altri?

Un ringraziamento speciale alla mirabile Dacia Maraini, al regista Irish Braschi, al dolente Cast femminile e al coraggiosissimo Cast maschile che ha consentito la ricostruzione di questo puzzle di lacrime e sangue.

Marita
_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato
Marisol



Registrato: 07/01/11 10:40
Messaggi: 3437
Residenza: Madrid

MessaggioInviato: Gio Nov 24, 2016 20:41    Oggetto: Rispondi citando


Pavla sono d'accordo con te e anche con te, Marita.

La violenza psicologica .... "invisibile" (fisicamente) molto pericolosa, le cui ferite non si rimarginano con punti, iodio e bende.......cosí forte che molte volte, non può essere curata mai, le ferite sono così profonde, che una vita non è sufficiente per chiuderle....forse solo l'amore vero, disinteressato, generoso, dolce, gentile, libero e complice, ottenga guarigione.

La violenza fisica raggiunge tali estremi che anche causa la morte. Questo "strascica" spesso a morte anche i bambini che vengono uccisi da un padre violento, che l'unico modo di dimostrare la sua "ragione", è imponendo la paura, la forza, il dolore, le lacrime e la violenza.

Le donne che sono morti in Spagna nel 2015 con la violenza dai loro partner o ex partner erano 64, quest'anno, fino a ottobre, sono 44 ..... questi sono i casi registrati, perché purtroppo sono persone morti,
ma ci sono molti che patiscono violenza (fisica o psicologica) in silenzio, perché se denunziano, la paura delle conseguenze, è maggiore al dolore e la sofferenza.

Il maltrattatore, ti ruba il sorriso,
il maltrattatore, ti ruba la dignità,
il maltrattatore, ti ruba la felicità,
il maltrattatore, ti ruba i sogni,
il maltrattatore, ti ruba la libertà,
il maltrattatore, ti ruba la speranza,
il maltrattatore, ti ruba l'amore .....
il maltrattatore ..... ruba la tua vita !!!




Ma non dobbiamo dimenticare..... il nostro silenzio, uccide e ci fa complici !!!

Tanti baci con grande affetto da Madrid.

Marisol


P.S. Carissima Giuly, grazie mille per tutta questa informazione.
_________________
La vera ricchezza è prendere la vita con amore, donando amore.



Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
PATRICIA 22



Registrato: 27/08/16 08:28
Messaggi: 283
Residenza: USA

MessaggioInviato: Ven Nov 25, 2016 04:22    Oggetto: Rispondi citando


I love your pants, Alessandro! You always look so stylish!

Love ya,

_________________
Patricia.

"Hell is empty and all the devils are here."
―William Shakespeare
Top
Profilo Invia messaggio privato
mayte



Registrato: 25/09/15 20:30
Messaggi: 363
Residenza: BARCELONA

MessaggioInviato: Ven Nov 25, 2016 13:02    Oggetto: Rispondi citando


Oggi si celebra il giorno mondiale contro la violenza di genere e continuiamo ad avere notizie di morti, aggressioni e violazioni dobbiamo consapevolizzare a questa società da tutti gli ambiti, casa, scuola, t.v., internet... Spero che questo film, "l'AMORE RUBATO", serva per CONSAPEVOLIZZARE E SENSIBILIZZARE quante più persone migliore.Peccato che non abbia l'opportunità di potere vederlo in Spagna muoverò naturalmente cielo e terra fino ad ottenerlo.


"La violenza di genere è una pandémia a combattere tra tutti."


Solo di vedere il trailer fa che mi sia messo la pelle d'oca, mi spaventa e che sia capace di sentire paurache. Desidero che serva per aiutare a che molte donne capiscano che non bisogna sopportare quello tipo di cose nessuno appartiene a nessuno, l'amore è libertà, tranquillità, pace, sosiego,confianza, risate, felicità, tenerezza, carezze, amicizia, valutazione..., ma mai possesso imposizione repressione, tensione, terrore, pianto, dolore, paura, indecisione, impotenza, colpevolezza, disprezzo, dipendenza e violenza fisica o psichica.
A volte siamo noi stesse che ci sbagliamo e vogliamo credere che è amore, ci scusiamo con se io non avessi detto o non avrebbe fatto...ma non non è certo non discolpiamo né scusiamo quegli esseri spregevoli che si avvantaggiano e si approfittano del nostro amore verso essi e che dirigono tutta la sua ira e frustrazione verso noiregalandoci a volte piccole briciole di qualcosa a quello che falsamente fanno chiamare amore, perché sanno che noi sé li amiamoli fino a che riescono a manipolarci di tale maniera che c'annullano come persone per dopo distruggerti. Siamo noi stesse che non dobbiamo permettere non glielo facciamo quello carico di coscienza alla società né la nostra famiglia né figli né amici. Noi possiamo e dobbiamo fare di fronte al nemico, abbiamo le armi!


come dice una cación del mio caro Manuel carrasco su questo tema...


Che nessuno taccia la tua verità
che nessuno ti soffochi il cuore
che nessuno ti faccia ma piangere
mentendo tu in silenzio
che nessuno ti obblighi a morire
tagliando le tue ali volando
che girino la tua voglia di vivere..

_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Marisol



Registrato: 07/01/11 10:40
Messaggi: 3437
Residenza: Madrid

MessaggioInviato: Ven Nov 25, 2016 15:23    Oggetto: Rispondi citando




Tanti baci con grande affetto da Madriad.

Marisol

_________________
La vera ricchezza è prendere la vita con amore, donando amore.



Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
vanilla



Registrato: 30/12/12 00:18
Messaggi: 40

MessaggioInviato: Ven Nov 25, 2016 15:53    Oggetto: NO COMMENT! Rispondi citando


https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/v/t34.0-12/15207994_380911845582220_994869835_n.jpg?oh=f05ac0a884f374904f56a04bb4573de7&oe=583A66E5




SIGNOR PREZIOSI VOLEVO CHIEDERLE ,ERA A UNA CONFERENZA PER LA PRESENTAZIONE DI UNA COMMEDIA ALL'ITALIANA?O A UNA CONFERENZA SULLA VIOLENZA DELLE DONNE??CI ILLUMINI!!
Top
Profilo Invia messaggio privato
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 33263

MessaggioInviato: Ven Nov 25, 2016 18:12    Oggetto: L'AMORE RUBATO mediometraggio CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE Rispondi citando



ha scritto:




Cinema: nelle sale il 29 e 30 novembre la pellicola diretta da
Irish Braschi _ tratta dall'omonimo romanzo di Dacia Maraini




    "L'AMORE RUBATO"
    un film-denuncia sulla violenza contro le donne

articolo di Giulia Bianconi

IL TEMPO - Cultura&spettacolo - pagina 20 - ven. 25 novembre 2016





_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 33263

MessaggioInviato: Ven Nov 25, 2016 18:15    Oggetto: L'AMORE RUBATO 2016 - mediometraggio 5 episodi - AskAnews.it Rispondi citando



ha scritto:





"L'AMORE RUBATO", 5 storie di violenza sulle donne per dire NO / tratto da Dacia Maraini,
con Rocca, Pession, Ricci, Preziosi, Montanari





Roma (askanews) - Sono cinque donne di età, classe sociale, formazione diverse, ma tutte sono vittime di violenze, fisiche o psicologiche, da parte del proprio uomo le protagoniste de "L'amore rubato", di Irish Braschi, ispirato all'omonimo libro di Dacia Maraini. Il film, nei cinema il 29 e 30 novembre, nasce dall'esigenza di sensibilizzare il pubblico sul tema della violenza sulle donne: un progetto abbracciato con entusiasmo da una grande cast, fra cui spiccano Elena Sofia Ricci, Stefania Rocca, Gabriella Pession, Alessandro Preziosi, Francesco Montanari.

Pession, nel film, è una donna fragile vittima di un compagno egocentrico e possessivo. "Credo che la violenza psicologica sia quella che toglie dignità, autostima, coraggio a una persona, libertà, voglia di potersi esprimere, indipendenza. A me quello che interessa molto, soprattutto legato al mio episodio, al mio personaggio, è quello che quest'uomo fa prima di arrivare ad ammazzarla, cioè le toglie vita".

Elena Sofia Ricci interpreta un'insegnante di mezza età che incontra l'uomo sbagliato. Per l'attrice oggi in Italia è sempre più necessaria un'opera di prevenzione per evitare la violenza sulle donne. "E' compito della società, quindi nostro: delle mamme, dei papà, delle scuole, delle istituzioni, della burocrazia, che deve snellirsi, deve velocizzarsi, affinché le denunce non passino da una scrivania ad un'altra per magari mesi, mesi e mesi finché è troppo tardi".

Preziosi nel film è un insospettabile professionista borghese che dentro casa ha scoppi di rabbia violenti contro la moglie, interpretata da Stefania Rocca. "Queste figure così apparentemente risolte dal punto di vista, sentimentale, matrimoniale, familiare, nascondono dei demoni incredibili dentro. E rivedermi mi ha molto colpito".
"Questo è un film per gli uomini".

pubblicato il 25/11/2016 via
ASKAnews.IT





_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 33263

MessaggioInviato: Ven Nov 25, 2016 19:50    Oggetto: L'AMORE RUBATO 2016 mediometraggio 5 episodi - presentazione Rispondi citando



ha scritto:



    "L'AMORE RUBATO", presentato

    il film che denuncia la violenza sulle donne


Appena prima del 25 novembre, Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne, è stato presentato L’amore Rubato, liberamente tratto dall’omonimo romanzo di Dacia Maraini e composto di cinque storie di abuso: sessuale, verbale, domestico, sul web e così via. Diretto da Irish Braschi, questo collage di personaggi femminili smarriti e di figure maschili spesso negative ha il compito di affrontare e sensibilizzare l’opinione pubblica su un argomento che è ancora un tabù, ed è importante perché l’incasso sarà devoluto a favore un’associazione chiamata We World che si prende cura delle donne che sono state vittime di violenza.

Ad accompagnare il film alla Casa del Cinema di Roma sono stati il cast al completo e la Maraini, che ha detto. "Grazie a tutti voi che siete seduti qui accanto a me per aver avuto l’idea del film. Il tema che affrontiamo è scottante, bruciante, ed è una ferita il fatto che paesi così avanzati siano attraversati da una tale quantità di violenza contro le donne. Dobbiamo fare campagne di sensibilizzazione, il mio libro nasce con questa idea. Mi sono consultata con Amnesty International, che mi ha fornito valanghe di casi. Sono fatti veri, su cui ho lavorato cambiando i nomi dei personaggi. Volevo analizzare la violenza dall’interno, capire la sua origine. Gli uomini non sono tutti carnefici e le donne non sono tutte vittime, ma laddove gli uomini identificano la loro virilità con il possesso e il possesso viene messo in discussione, allora succede il finimondo".

Della genesi de L’amore rubato, parla Irish Braschi: "L’amore rubato è nato su un aereo che tornava da Bordeaux, dove Dacia ed io avevamo presentato il documentario su di lei Io sono nata viaggiando. Da quel primo scambio siamo arrivati fino a un film che ci sembrava, e ancora ci sembra, un dovere: vogliamo stimolare la gente e speriamo di poter spingere almeno una donna a ribellarsi."

Uno dei volti più celebri del cast de L’amore rubato è Elena Sofia Ricci, che interpreta una donna sola che finisce fra le grinfie di un uomo possessivo e geloso da cui fatica ad allontanarsi: "Grazie per avere pensato a me per partecipare a questo film" - dice l’attrice. "Appena il mio agente mi ha chiamato, ho accettato ancor prima di leggere il copione. Credo sia molto importante la prevenzione. La cronaca ci fornisce, quasi quotidianamente, fatti come quelli che si raccontano ne L’amore rubato, ma la buona notizia è che se ne parla molto di più. Si deve lavorare sull’educazione, perché i figli di padri violenti saranno anche loro violenti. L’intelligenza razionale, purtroppo, avanza in maniera più rapida di quella emotiva. Bisogna eliminare il gap. Abbiamo creato le pari opportunità da un punto di vista razionale, perché siamo esseri intelligenti ed evoluti, ma emotivamente non siamo riusciti a stare al passo con la storia che abbiamo mandato avanti".

A Gabriella Pession è andato invece il ruolo di una trentenne che rinuncia a tutto pur di compiacere il fidanzato egocentrico e folle: "Questo è un grande film e il tema è trasversale perché interessa varie fasce d’età e classi sociali. Ci tengo a dire che la violenza non è solo quella fisica e che si può fare molto male anche da un punto di vista psicologico. La mia Anna pian piano si annulla, e si priva via via ogni più piccolo tassello di dignità e voglia di realizzarsi, e lo fa solo per stare vicino al suo compagno, un narciso che soffre di delirio di onnipotenza. Questo stillicidio che parte da una tortura psicologica porta una donna a sentirsi stordita. La violenza psicologica ottunde il cervello, rintrona".

A subire invece violenza fisica, da parte del marito e fra le pareti di casa, è la Marina di Stefania Rocca: "Il nostro è il racconto di una famiglia che in realtà sembra perfetta, con un marito che lavora, una moglie bella che si occupa di un figlio meraviglioso e una casa splendida in cui però accadono cose orribili. Credo che rapporti come quello che raccontiamo nascano da una profonda passione. A volte, quando un uomo debole ama con incredibile intensità una donna, tiene sotto controllo il suo sentimento smodato facendole del male. Sono anni che collaboro con Action Aid e la maggior parte delle donne che ho incontrato venivano da questo tipo di realtà. Creando il mio personaggio, ho pensato a loro".

Il marito del personaggio della Rocca ha il volto di Alessandro Preziosi, che rivedendosi nel film ha provato un forte disagio: "Mi sento profondamente in colpa per l’ostentato fallimento diffuso del genere maschile nell’ambito del rapporto uomo-donna, e per ciò che succede in mezzo alla strada in una città come Roma, dove si inveisce in continuazione contro l’altro, in particolare la donna. Non ci sono giustificazioni, oggi la violenza verbale è molto diffusa ed è l’anticamera della vera violenza, che passa anche attraverso una certa gestualità che troviamo per esempio nelle scuole. Ho visto il film una mattina alle 9, me ne sono andato schifato, non riuscivo ad accettare ciò che avevo visto".

Un altro dei cattivi de L’amore Rubato (la rockstar che fa impazzire il personaggio della Pession) è impersonato da Francesco Montanari, che osserva: "Credo che la signora Maraini abbia colto la sostanza del problema, che poi ha a che vedere con il vecchio machismo. Le relazioni non funzionano perché non ci si ascolta: quando uno non si ascolta, si ammazza. Credo che l’educazione su cui dobbiamo lavorare consista nell’insegnare il silenzio ai bambini, ai ragazzi, ai noi stessi: se parli e non ascolti, metti davanti a te il tuo egocentrismo".

di Carola Proto - pubblicato il 24/11/2016 via
comingsoon.it





_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 33263

MessaggioInviato: Ven Nov 25, 2016 20:15    Oggetto: L'AMORE RUBATO mediometraggio, interviste di PianetaDONNA.it Rispondi citando








dalle interviste e photocall della presentazione di ieri, a stasera:

www.facebook.com/lamorenonsiruba/ DIRETTA 25/11/16 20:30

pagina ufficiale de "L'AMORE RUBATO" :con protagonisti del film





_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Forum Alessandro Preziosi Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Successivo
Pagina 4 di 7

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi


Powered by phpBB © 2001, 2002 phpBB Group
phpbb.it
Copyright © ADRICESTA ONLUS - Tutti i diritti riservati