ContoCorrente  Eventi  Shopping
Home Page Personal Curriculum Photo Gallery


 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Tutto quello che dicono i giornali dal... 1° gennaio 2009
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... , 56, 57, 58  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Archivio messaggi
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 34646

MessaggioInviato: Dom Mag 17, 2009 11:33    Oggetto: ALESSANDRO PREZIOSI reading INTORNO A RAFFAELLO Gradara 29/5 Rispondi citando







    ALESSANDRO PREZIOSI a Gradara (PU) 29/05/2009 : 21.30

    nel reading teatrale per il Progetto "INTORNO A RAFFAELLO"

    dalla biografia 'Raffaello. Una vita felice' di Antonio Forcellino


In occasione dell'importante Mostra RAFFAELLO E URBINO e nell'ambito di - Marche Eventi - Progetto “Intorno a Raffaello venerdì 29 maggio 2009, ore 21.30 alla Corte del Castello di Gradara, Alessandro Preziosi sarà protagonista di un reading teatrale che avrà per oggetto alcuni brani tratti dal libro di Antonio Forcellino “Raffaello. Una vita felice”, una biografia avvincente come un racconto che ripercorre la fulminante parabola dell’artista rileggendo i documenti e le testimonianze e interpretando le opere d'arte con occhio esperto. In particolare, verranno interpretati i brani della biografia riguardanti il periodo giovanile ed il legame di Raffaello con Urbino: l'evento prevede ingresso libero.


_________________

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 34646

MessaggioInviato: Dom Mag 17, 2009 11:34    Oggetto: ALESSANDRO PREZIOSI /Khora Teatro - 'IL SAPORE DELLA CENERE' Rispondi citando



ha scritto:



Per ulteriori informazioni, vedi pure le 2 pagine precedenti di questo topic.


_________________

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
chiara ale



Registrato: 22/10/06 18:27
Messaggi: 4605
Residenza: prov. Chieti

MessaggioInviato: Dom Mag 17, 2009 12:22    Oggetto: Rispondi citando


Finalmente anch'io ieri sera ho visto Il Sangue Dei Vinti, e non posso che dar ragione a ciò che ha già scritto Marilena. E' un film che merita di essere visto, proprio perchè mostra al pubblico una realtà di cui non si è voluto parlare e ancora non se ne vuole. Aiuta a comprendere meglio, a porci delle domande e ci esorta a riflettere su ciò che è stato il nostro passato. Ma è anche un esempio di come la Storia possa essere manipolata da chi la racconta. Di solito sono vincitori a scrivere i libri in cui si raccontano gli episodi che hanno portato a un certo risultato, ma dobbiamo anche ascoltare la voce di chi è stato sconfitto, di chi ha perso, dei VINTI appunto. Si parla di una famiglia, di orgoglio, di libertà e di onore. L'obiettivo del regista e dello scrittore credo non sia quello di buttare fango sulla resistenza partigiana ma di informare in maniera completa il pubblico su un periodo tragico della storia del nostro Paese. I fatti riportati sono reali ed inconfutabili, a qualcuno questo può non piacere ma non è un buon motivo perchè non vengano rivelati... Rolling Eyes

Quindi invito tutte le forumiste ad andare al cinema soprattutto per vedere ciò che non si è mai detto a parole, ma che il cast di Michele Soavi finalmente dopo anni è riuscito ad esprimere.

_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
sarah72andrea



Registrato: 27/03/08 19:03
Messaggi: 7489

MessaggioInviato: Dom Mag 17, 2009 12:37    Oggetto: Rispondi citando


NESSUNO HA MAI DETTO CHE QUESTO LIBRO BUTTI FANGO SULLA RESISTENZA E NON HO MAI DETTO CHE LA VERITA' NON MI VA' BENE...

IL PUNTO E': SIAMO IN GRADO DI ACCETTARLA QUESTA VERITA'?

IN QUESTO FILM COME SCRIVI SI PARLA DI FAMIGLIA DI LIBERTA' DI ONORE E DI RITROVARE LA PROPIA IDENTITA'....MA QUESTO NON GIUSTIFICA L'USO DELLE ARMI E LE UCCISIONI SENZA GIUSTO PROCESSO...XCHE' E QUESTO CHE E' SUCCESSO....NON E' STATA GIUSTIZIA MA VENDETTA...QUESTO E' IL MIO PUNTO DI VISTA...

GRAZIE DEL TUO RESOCONTO E DELLE TUE RIFLESSIONI...

TI ABBRACCIO SARAH

_________________

GLI AMICI SONO QUELLE RARE PERSONE CHE TI CHIEDONO COME STAI E POI ASCOLTANO PERSINO LA RISPOSTA...
Top
Profilo Invia messaggio privato
M1944



Registrato: 25/08/08 09:55
Messaggi: 1374

MessaggioInviato: Dom Mag 17, 2009 14:22    Oggetto: IL SANGUE DEI VINTI Rispondi citando


GRAZIE CHIARA ALE E A TUTTI QUELLI CHE ANDRANNO A VEDERE QUESTO FILM. ANCHE SOLO PER CURIOSITA'.

Marilena


L'ultima modifica di M1944 il Dom Mag 17, 2009 14:58, modificato 2 volte
Top
Profilo Invia messaggio privato
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 34646

MessaggioInviato: Dom Mag 17, 2009 19:03    Oggetto: ALESSANDRO PREZIOSI /Khora Teatro - 'IL SAPORE DELLA CENERE' Rispondi citando







_________________

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 34646

MessaggioInviato: Dom Mag 17, 2009 21:01    Oggetto: ALESSANDRO PREZIOSI /Khora Teatro - 'IL SAPORE DELLA CENERE' Rispondi citando



ha scritto:



          Il sapore della cenere


Il sipario dell’Eliseo si alza in difesa dei diritti umani con un testo tratto da Ariel Dorfman




Interviste di Alessandra Miccinesi

Domenica 17 maggio 2009

Per tutti coloro che non vogliono più sentire in bocca il sapore acre della cenere - un retrogusto amaro condito da paura e sopraffazione causate dalla violenza e dalla violazione dei più elementari diritti umani – per le popolazioni che vivono nei territori minati dalla guerra e dalle persecuzioni etnico-religiose, per il Terzo Mondo affamato dalle multinazionali, per le donne vittime di stupri etnici e di violenza domestica. E per il mondo intero, perché si giunga a diffondere ovunque, partendo dal teatro e dalla parola ‘detta’, un messaggio di pace e fratellanza attraverso la denuncia di chi ha avuto il coraggio di alzare la testa, e di tirarla fuori dalla sabbia. Anche a costo della vita. Sono questi i motivi che hanno spinto il regista Juan Diego Puerta Lopez ad allestire e dirigere Il sapore della cenere, lavoro tratto da un testo di Ariel Dorfman che debutterà in prima nazionale il 19 maggio al Teatro Eliseo. Lo spettacolo, ispirato al libro di Kerry Kennedy Speak truth to power è stato tradotto da Alessandra Serra e sarà interpretato da una compagnia di giovani attori supportati dalla partecipazione speciale in video di Piera Degli Esposti, Alessandro Preziosi (anche produttore) e Enrico Lo Verso, il quale tiene a precisare: “Non è importante che questo spettacolo sia stato fatto è importante che venga visto”.

Se a volte la trappola di certi allestimenti è la solita autoreferenzialità, non è questo il caso. Il sapore della cenere è uno spettacolo di teatro civile dedicato alla comunità globale. Una comunità che rischia di assopirsi davanti alle ingiustizie e alle iniquità. La messa in scena, tratta da un copione di Ariel Dorfman ispirato al libro della figlia di Robert Kennedy, intende dare voce (in materia di diritti umani) a chi non ce l’ha. Donne stuprate, bimbi soldato, violenza sulle minoranze etniche e religiose, guerre, sevizie etc. Il libro, corredato da foto scattate dal premio Pulitzer Eddie Adams e tradotto in greco, spagnolo, coreano, arabo, italiano e dal 2009 anche in rumeno, è cucito sulle testimonianze raccolte da Kerry Kennedy, la quale dal 2005, tramite la Robert F. Kennedy Foundation of Europe cerca di divulgare messaggi di pace. Il libro raccoglie le testimonianze rese da 51 difensori dei diritti umani che, a un certo punto della loro vita, si sono trasformati in paladini della giustizia. Persone normali, eroi della porta accanto che hanno scelto di reagire e denunciare ogni forma di violenza.

Quando mi è stato proposto lavorare sul testo di Ariel – spiega il regista colombiano – ho accettato perché spero che le persone non rimangano indifferenti di fronte al problema. Nel mio paese, dove si vive ancora sotto l’ombra della dittatura, non avrei mai potuto dire queste cose, ma lo spettacolo è solo un punto di partenza. Non credo di poter dare delle risposte a questi problemi, spero almeno di far nascere delle domande”. Se i diritti umani in alcune zone del mondo sono ancora un tabù, Il sapore della cenere accende una piccola luce di speranza, contribuendo ad amplificare la voce a chi vive sotto il tallone della censura. In scena vibreranno parole taglienti, scorreranno immagini forti, e l’immaginario collettivo sarà stimolato dalla musica. Ma non aspettatevi il teatro del dolore. “Qualcuno darà voce a persone uccise perché volevano essere libere – dice Piera Degli Esposti oggi è tempo di parole: solo attraverso il dialogo si può arriva alla pace“ spiega l’attrice premiata recentemente col David di Donatello per l’interpretazione della fida segretaria di Andreotti ne Il divo di Paolo Sorrentino.

Lo spettacolo si sviluppa su un doppio piano, da un lato il testo di Dorfman rielaborato dal regista e portato come testimonianza viva, dall’altra lo sforzo degli attori che si sono dovuti immergere in un infermo onirico e visionario per dare corpo alle parole. Filo conduttore della narrazione è rendere testimonianza senza incedere nell’elemento del dolore, con lo spazio scenico trasformato in immaginario collettivo frutto di un lavoro di ricerca, improvvisazione e condivisione da parte degli attori. “Le storie? Tra le tante che raccontiamo ci sono anche storie con la ‘s’ minuscola, ma hanno la forza di diventare la Storia – spiega Enrico Lo Versocome quella della donna che si prende una scarpa in faccia dal marito solo perché non gli ha cucito bene il vestito. Bisogna decidersi che è tempo di darsi da fare: ognuno può dare il suo contributo, noi facciamo in modo di dare voce ai defenders affinché sulle loro azioni e le loro denunce non cada il silenzio”. Il sapore della cenere si avvale delle musiche di German Arrieta e Giuliano Lombardo, firma la scenografia Francesco Scandale; foto di scena di Paolo Porto. Il cast è composto da Ilenia Caleo, Piergiuseppe Di Tanno, Lydia Giordano, Ugo Piva, Giada Prandi, Maria Noemi Regalia, Alessandro Riceci, Ulisse Romanò, Chiara Tomarelli.

E se il boccascena non basta, si può sempre amplificare il messaggio di speranza con un solido progetto di educazione civile. Lo ha fatto Alessandro Preziosi, special guest nonché producers dello spettacolo, che con la società Khora ha avviato in un progetto multimediale triennale dedicato agli studenti. “Obiettivo è partire dal dramma della violazione dei diritti umani per portare alla luce il problema, offrire spunti di conoscenza. Il sapere crea spesso pudore, ma a volte è lo specchio del nostro parlarci addosso. So che uno spettacolo può risultare occasionale, talora inutile – confessa Alessandro Preziosi - non è questo il caso. A scuola ricordo di aver studiato educazione civica sulle fredde pagine di un libro, magari avessi potuto assimilare la lezione dalla platea. Da produttore, sono felice di aver allargato le braccia a Juan Diego Puerta Lopez per questo allestimento anche perché spero, un giorno, di poter spiegare i diritti umani ai miei figli senza fraintendimenti”.


Teatro Eliseo, via Nazionale 183
Info: 06/4882114 - 48872222
Orario: h 20,45
www.teatroeliseo.it








Very Happy approfitto per ringraziare Gloria93 per la gentile collaborazione su questo argomento


_________________



L'ultima modifica di genziana il Mar Mag 19, 2009 05:02, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
M1944



Registrato: 25/08/08 09:55
Messaggi: 1374

MessaggioInviato: Dom Mag 17, 2009 22:00    Oggetto: GRAZIE Rispondi citando


GRAZIE GIULY E GRAZIE ALLE TUE ATTENTE AIUTANTI, ANCHE SE LA
LONTANANZA IMPEDISCE A TANTI DI ASSISTERE A QUESTI
IMPORTANTI E INTERESSANTI EVENTI, SIAMO FELICI PER CHI HA LA
POSSIBILITA' DI FARLO.


Marilena
Top
Profilo Invia messaggio privato
pattyFI



Registrato: 03/01/07 21:15
Messaggi: 3276
Residenza: PELAGO (FI)

MessaggioInviato: Dom Mag 17, 2009 22:04    Oggetto: Rispondi citando


In bocca al lupo Alessandro x questa tua produzione e iniziativa nel coinvolgere i piu' giovani in un argomento che deve essere conosciuto e discusso.......Ci sorprendi sempre!!

Marilena carissima, vedrai che come i Vicere' il passaggio televiso del sangue dei vinti avra' sicuramente successo......certi argomenti non vengono bn accetati dal ns. cinema italiano e neanche dal pubblico.....main tv e' tutta un'altra cosa, attira sicuramente una vastissima platea.
_________________
Donare un sorriso ad un bambino malato è un atto d'amore!



Io e te che facemmo invidia al mondo, avremmo vinto mai contro un miliardo di persone! [Mille giorni di te e di me]
C.Baglioni
Top
Profilo Invia messaggio privato
cinziaelucaforever



Registrato: 11/04/09 21:44
Messaggi: 854

MessaggioInviato: Dom Mag 17, 2009 22:16    Oggetto: Rispondi citando


Complimenti Alessandro di queste iniziative che ci trasmetti, nel coinvolgere i giovani...Ogni volta sei sempre una grande sorpresa! Laughing Razz

Grazie Giuly per le informazioni...Peccato, però che sono lontana e non posso condividere, tutte queste garandi emozioni... Embarassed Sad
Top
Profilo Invia messaggio privato Yahoo
graziamaria



Registrato: 04/02/07 00:02
Messaggi: 466

MessaggioInviato: Dom Mag 17, 2009 23:32    Oggetto: Rispondi citando


A mè il Sangue dei Vinti è piaciuto E NON MI PARE ABBIA BUTTATO FANGO SULLA RESISTENZA !!
Che ci siano state vendette da parte dei Partigiani bhe era da mettere in conto perchè vedere uccidere un tuo amico compagno ti avvelene il sangue e perche' sicuramente negli anni del fascismo i cosiddetti squadristi non ci sono andati piano certo!!

Questo film MOSTRA I FATTI PER COME SONO ANDATI E LO SPUNTO DELLA FAMIGLIA SPACCATA E' GENIALE !!

COME AL FINALE QUANDO INVOLONTARIAMENTE LA SORELLA REPUBBLICHINA QUINDI " NEMICA" ........................................................!! Laughing Laughing

Questo episodio FA CAPIRE CHE LA GUERRA FA SOLO DEI VINTI... E NON DEI VINCITORI !!

MOLTO AVVINCENTE ANCHE SE CON QUALCHE PECCA LA STORIA DELL' INDAGINE CHE ALLA FINE VIENE SVELATA LASCIANDO STUPITO L' ASCOLTATORE E ANCHE QUI SI VERIFICA UN FRATRICIDIO CERTO CONSAPEVOLE PER IDEE POLITICHE APPUNTO .

NON ULTIMO IL CAST OTTIMO DAVVERO TUTTI !!

ANCHE SE NON NEGO CHE CHI MI HA + COLPITO E' LA NEDELERA FANTASTICA NELLE SCENE FINALI QUANDO VEDE MORIRE IL SUO COMPAGNO CECCHINO E SCOPPIA IN UN PIANTO ISTERICO

PLACIDO BRAVO IN UN RUOLO .. SE VOGLIAMO + PASSIVO RISPETTO A QUELLO DEI FRATELLI MA DEL RESTO LUI NON SI SCHIERA


BRAVO ALLESSANDRO ETTORE RUDE MA DI CUORE MOSTRA UNA GIOVENTU' CHE SI E' UNITA AI PARTIGIANI CREDENDO FINO ALLA FINE NEI PROPRI IDEALI MA ANCHE LEGATO ALLA FAMIGLIA AI GENITORI E AL FRATELLO MAGGIORE E PIU' VOLTE TENTA DI CONVINCERE A SEGUIRLO CON I SUOI COMPAGNI


PICCOLO MA INTENSO CAMMEO DI STEFANO DIONISI NEI PANNI DI UN NAZISTA FERREO MA CHE IMPLORA LA TREGUA UNA VOLTA VINTO E SEMBRA AVERE PAURA .


BARBARA BOBULOVA MI E' PIACIUTA NELLA TENEREZZA CON LA PICCOLA NIPOTE/FIGLIA.

INSOMMA UN BEL FILM CHE FA RIFLETTERE SUL COSTO UMANO DI TUTTE LE GUERRE E SULLA GIUSTIZIA .E SUL FATTO CHE ALLA FINE SI E' TUTTI VINTI!!
_________________

Top
Profilo Invia messaggio privato
cinzia76



Registrato: 10/07/08 16:50
Messaggi: 8419
Residenza: PROVINCIA DI VENEZIA

MessaggioInviato: Lun Mag 18, 2009 08:52    Oggetto: Rispondi citando


COMPLIMENTI ALE PER LA SCELTA DI QUESTO LAVORO..COME SEMPRE PROFONDO E MAI BANALE Wink ....
_________________

Top
Profilo Invia messaggio privato
stef@nia



Registrato: 13/09/06 19:20
Messaggi: 6613
Residenza: Catania

MessaggioInviato: Lun Mag 18, 2009 11:44    Oggetto: Rispondi citando


sabato sera sono andata anche io a vedere "il sangue dei vinti"...

ha rafforzato in me la voglia di non schierarmi nè da una parte nè dall'altra...

un film molto "crudo"...che non sarei mai andata a vedere se non ci fosse stata la presenza di Alessandro...e per questo lo ringrazio...ho visto sempre film che raccontano l'opposto schieramento, ed era giusto far vedere anche il comportamento dell'altra fazione, così magari nei cortei scolastici ( ai quali anche io ho partecipato da adolescente ) si soffermeranno a riflettere prima di cantare con spassionato orgoglio " oh bella ciao"... mentre vedevo portare via sul camion con un cappio al collo la ragazza repubblichina e ho sentito intonare quel canto, mi sono rivista a cantarlo insieme ai miei compagni di scuola... e ho capito che non aveva nessun senso!

anche io consiglio a tutti di andarlo a vedere... come ha detto graziamaria, la storia della famiglia "spaccata" aiuta a immergersi nella storia!

_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
M1944



Registrato: 25/08/08 09:55
Messaggi: 1374

MessaggioInviato: Lun Mag 18, 2009 12:39    Oggetto: GRAZIE Rispondi citando


MI FA PIACERE CHE ABBIATE CAPITO IL SENSO DEL FILM , QUALSIASI SIA LA MOTIVAZIONE CHE VI HA PORTATO A VEDERLO.

Marilena


L'ultima modifica di M1944 il Lun Mag 18, 2009 13:07, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato
nenepdl



Registrato: 10/03/08 08:11
Messaggi: 4052
Residenza: PROVINCIA DI PADOVA

MessaggioInviato: Lun Mag 18, 2009 13:08    Oggetto: Rispondi citando


grazie ragazze....spero arrivi presto anche nella mia zona...anzi diciamo che, spero arrivi! (i vicere ho dovuto aspettare di vederlo in tv!!! Wink )
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Archivio messaggi Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... , 56, 57, 58  Successivo
Pagina 57 di 58

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi


Powered by phpBB © 2001, 2002 phpBB Group
phpbb.it
Copyright © ADRICESTA ONLUS - Tutti i diritti riservati

Privacy Policy