ContoCorrente  Eventi  Shopping
Home Page Personal Curriculum Photo Gallery


 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

I NOSTRI INCONTRI
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... 136, 137, 138 ... 153, 154, 155  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Forum Alessandro Preziosi
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 32728

MessaggioInviato: Gio Feb 02, 2017 19:54    Oggetto: ROMEO E GIULIETTA : 3-4-5/02/2017 Teatro della Fortuna, FANO Rispondi citando



ROMEO E GIULIETTA: Alessandro Preziosi è Mercuzio

3-4-5 febbraio 2017, Teatro della Fortuna FANO (PU)

residenza di
Riallestimento per il TOUR teatrale 2017







FANOTEATRO, Stagione della Fondazione Teatro della Fortuna realizzata in collaborazione con AMAT e con il contributo del Comune di Fano, della Regione Marche e del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo conferma per la stagione 2016/2017 la sua vocazione di luogo privilegiato per la proposta teatrale con un ricco cartellone che da ottobre ad aprile con 7 titoli per 21 serate di spettacolo ospita beniamini del pubblico, testi classici e contemporanei per un’esperienza teatrale a 360°.

Una delle tragedie d'amore più note a livello universale, "ROMEO E GIULIETTA" di WILLIAM SHAKESPEARE, giunge su questo palcoscenico dal 3 al 5 febbraio al termine di una residenza di riallestimento.
Proposto con la regia di Andrea Baracco, esponente di una generazione di registi che si sta imponendo con particolare interesse all’attenzione della critica e del pubblico, lo spettacolo vede tra i protagonisti Lucia Lavia (Giulietta), Antonio Folletto (Romeo), e ALESSANDRO PREZIOSI nella parte di MERCUZIO.







FANO - dal 3 al 5 febbraio 2017 - ci accoglierà nel foyer del "Teatro della Fortuna" un

Desk Benefico dell'Associazione ADRICESTA Onlus per promuovere e raccogliere

sostegno al fine di realizzare Progetti nazionali in aiuto dei BAMBINI Ospedalizzati


il Desk sarà allestito pure sab. 4 - 18:00 per l'incontro della compagnia con il pubblico

l'artista Alessandro Preziosi è dal 2004 testimonial ufficiale promotore per ADRICESTA





[foto: FanoInforma.it 01-02-2017]

OLTRE LA SCENA : Come nasce un'opera? Quale lavoro affronta la compagnia per portare in scena uno spettacolo? Per il secondo anno consecutivo torna Oltre la Scena, ciclo di incontri con le compagnie protagoniste del Teatro della Fortuna di Fano e momenti di approfondimento su testi e personaggi che hanno ispirato i registi presenti nella stagione di Prosa. Gli appuntamenti in calendario arricchiscono la proposta culturale del teatro e della città, invitata a partecipare per conoscere meglio il fascino della grande macchina dello spettacolo. L'appuntamento con Oltre la Scena è nel secondo giorno di rappresentazione alle ore 18 presso la splendida platea del Teatro.

Così avverrà anche per il "ROMEO E GIULIETTA": l'incontro con il pubblico è già fissato per sabato 4 febbraio, alle ore 18.00, presente la Compagnia teatrale; ingresso libero.



_________________


L'ultima modifica di genziana il Ven Feb 03, 2017 04:44, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 32728

MessaggioInviato: Gio Feb 02, 2017 20:24    Oggetto: ROMEO E GIULIETTA : 3-4-5/02/2017 Teatro della Fortuna, FANO Rispondi citando




martedì 31 gennaio scorso, si è tenuta presso il Teatro della
Fortuna
di Fano la presentazione del "ROMEO E GIULIETTA"
di Shakespeare; interviste con il regista Andrea Baracco, con
Alessandro Preziosi (Mercuzio) e i giovani attori protagonisti.





          (foto di Francesca Guidi per Pesaro Notizie)



_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 32728

MessaggioInviato: Gio Feb 02, 2017 20:26    Oggetto: ROMEO E GIULIETTA : 3-4-5/02/2017 Teatro della Fortuna, FANO Rispondi citando






          (foto di Francesca Guidi per Pesaro Notizie)



_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 32728

MessaggioInviato: Gio Feb 02, 2017 20:47    Oggetto: ROMEO E GIULIETTA : 3-4-5/02/2017 Teatro della Fortuna, FANO Rispondi citando






02/02/17 KHORA.teatro: incontro con gli studenti del Liceo Classico G. Nolfi di FANO


_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Marisol



Registrato: 07/01/11 10:40
Messaggi: 3337
Residenza: Madrid

MessaggioInviato: Ven Feb 03, 2017 08:55    Oggetto: Rispondi citando


Il mio carissimo Ale/Mercuzio,

Anche se non richiesto ..........ma perché non dimentichi che siamo sempre con te.................

IN BOCCA AL LUPO, nel teatro della Fortuna in Fano.



Tanti baci con grande affetto da Madrid.

TVTB

Marisol

_________________
La vera ricchezza è prendere la vita con amore, donando amore.


Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 32728

MessaggioInviato: Ven Feb 03, 2017 19:20    Oggetto: ROMEO E GIULIETTA : 3-4-5/02/2017 Teatro della Fortuna, FANO Rispondi citando



ha scritto:



«Il mio Mercuzio pornografico tra Romeo e Giulietta»


    Alessandro Preziosi in scena da venerdì a FANO


FANO - Riparte dalle Marche il progetto di KHORA.teatro e TSA che dopo i successi di Cyrano, Don Giovanni e Madame Bovary porta in scena nel centro Italia la tragedia di ROMEO E GIULIETTA. Il Teatro della Fortuna di Fano, infatti, ospita in questi giorni la residenza di riallestimento dello spettacolo diretto da Andrea Baracco che ha debuttato a luglio al Romano di Verona con protagonisti Lucia Lavia, Antonio Folletto e Alessandro Preziosi nei panni di un insolito Mercuzio, ancora più ambiguo.

Non è infatti l’Amore con la ‘a’ maiuscola il tema al centro della messinscena di Baracco che, interpretando il testo di Shakespeare tradotto da Quasimodo, ha pensato ad un dramma molto più carnale. C’è una sorta di ossessione del tempo nella tragedia in scena venerdì e sabato (ore 21) e domenica (ore 17) all’interno di ‘Fanoteatro’, la stagione di prosa della Fondazione Teatro della Fortuna realizzata in collaborazione con Amat.



In quattro giorni, infatti, Giulietta passa da bambina a donna, Romeo da ragazzo imbevuto di amor cortese a vendicatore e Mercuzio da vitalistico funambolo del linguaggio a cadavere. Mercuzio/Preziosi è infatti il cardine attorno a cui un irriducibile antagonismo sociale e generazionale si trasforma in dramma d’amore, l’elemento che ritarda la tragedia. Finché c’è lui in giro, questa non può partire.

Su una scena aperta, molto dinamica, con 2 grandi torri in plexiglass trasparente, Baracco, pluripremiato regista che ha già portato Amleto in Spagna e Giulio Cesare al Globe di Londra, ne ha fatto un personaggio «ambiguo e pornografico – spiega il regista – né maschio né femmina, che più di ogni altro sente l’innata inadeguatezza e allora folle rincorre versi e costruisce mondi, finché pazzo di gelosia si lancia come Aiace su una lama ben affilata. Questa è una storia di desideri e di sesso: Romeo vuole Giulietta e Giulietta desidera Romeo così come Mercuzio vorrebbe possederli entrambi».

È questa la tensione che vibra sul palco. Ma come riuscirà a renderla, Preziosi?
«Io faccio sempre fatica a mettere a fuoco i personaggi che interpreto – rivela – finché non me ne restano appiccicate addosso le scorie teatrali, rappresentazione dopo rappresentazione. Non ho strumenti ancora per definire il mio Mercuzio sia perché l’ho fatto solo cinque volte, sia perché non è abbrancabile nell’aspetto performativo e nell’esecuzione».

Cosa le piacerebbe restituire del personaggio?
«La sua essenza estemporanea. Mercuzio ha colori psichedelici, una depravazione lessicale al limite della pornografia: al di là dell’accezione divertente, ciò implica un disagio umano. L’affetto per Romeo poi si gioca su un grande bipolarismo che passa dall’esaltazione dell’amico alla paura di perderlo».

Perché Shakespeare ha usato un personaggio così, come chiave di volta?
«Perché ha voluto giocare seriamente su tutti i colori della tragedia, in modo dissacrante e profondo. Però una domanda ce l’ho anche io: perché devo morire?».

Info: per la vendita dei biglietti il botteghino del Teatro della Fortuna (ð 0721 800750) è aperto dal mercoledì al sabato dalle 17.30 alle 19.30; il mercoledì e il sabato anche dalle 10.30 alle 12.30


Tiziana Petrelli

Il Resto del CARLINO - edizioni FOCUS Marche; pag. 37 - merc. 01/02/17






ha scritto:



      Fano, ROMEO E GIULIETTA e le tenebre


Il Resto del CARLINO - edizioni FOCUS Marche; pag. 37 - ven. 03/02/2017





_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 32728

MessaggioInviato: Ven Feb 03, 2017 19:56    Oggetto: ROMEO E GIULIETTA : 3-4-5/02/2017 Teatro della Fortuna, FANO Rispondi citando



ha scritto:




Alessandro Preziosi «Che fascino il mio Mercuzio» sul

palco a FanoTeatro con ROMEO E GIULIETTA insieme

a Lucia Lavia; tra i protagonisti Antonio Folletto





Riparte dal Teatro della Fortuna di Fano il “ROMEO E GIULIETTA” di KHORA.teatro: 12 gli attori che daranno nuova vita alla celeberrima tragedia del Bardo, tra cui Lucia Lavia, Antonio Folletto e Alessandro Preziosi sotto la direzione di Andrea Baracco, reduce dai successi di Madame Bovary con la stessa Lavia protagonista.


L’idea di questa singolare rilettura si concentra sul “tempo”, o, per meglio dire nella sua ossessione: in 4 giorni si svolge la trama e in 4 giorni Giulietta, da bambina si trasforma in donna, Romeo da giovane innamorato in vendicatore, e Mercuzio «da vitalistico funambolo del linguaggio a cadavere». «Non semplice mettere in scena Romeo e Giulietta, con tutti i pericoli che comporta – ha affermato il regista Baracco durante la presentazione alla stampa nel foyer del teatro fanese - Non è così scontato che i classici parlino alla scena contemporanea, occorre trovare un tipo di movimento adatto, altrimenti alcune scene rischiano di diventare filastrocche. Abbiamo tentato di ridare vita a questo testo immenso e profondamente complesso che contiene vari aspetti del sentimento umano: non solo l’amore, ma anche i conflitti sociali e lo scontro generazionale. Tutto si muove intorno alle quattro scene in cui si incontrano i due protagonisti, ma occorre sempre ricordare che “qualunque cosa tu faccia Shakespeare è più forte di te».

Come si riporta un tale testo più vicino alla contemporaneità, senza alterare il senso di quei sonetti? «La traduzione di Quasimodo che abbiamo scelto ci ha aiutato a dare concretezza alle relazioni, alle dinamiche, a tutto ciò che accade in scena. Abbiamo cercato di portare gli attori a non recitare le parole, ma le azioni. Occorre non innamorarsi della parola, altrimenti il rischio della filastrocca è dietro l’angolo. Abbiamo cercato di rendere concreto ciò che è più astratto, in una storia di desideri, ma anche di sesso, riportando “in verticale” ciò che è scritto nel testo, lasciandolo interpretare in tutta la sua essenza».

Il personaggio più affascinante di tutta la tragedia del Bardo è Mercuzio e ci si chiede spesso perché Shakespeare lo faccia sparire troppo presto dalla rosa dei protagonisti: «Sicuramente perché se rimanesse in scena continuerebbe a catalizzare l’attenzione su di lui» commenta Alessandro Preziosi, un intenso e per nulla scontato Mercuzio che qui vede una chiave diversa di interpretazione: «Faccio fatica a mettere a fuoco un personaggio all’inizio: mi rimangono addosso le scorie di tutti quelli che ho interpretato. Questo Mercuzio è straordinariamente estemporaneo, dai colori psichedelici. Dal punto di vista umano prova un grande disagio, ma anche affetto e stima. Un personaggio bipolare, difficilmente “agguantabile” nei suoi aspetti più profondi. Mi piacerebbe riuscire a restituirne tutti i “colori”, tutta la sua personalità così complessa e affascinante».


Elisabetta Marsigli - ©RIPRODUZIONE RISERVATA


Curiosità

Da Madame Bovary a innocente fanciulla - dopo il successo della sua Madame Bovary, Lucia Lavia si trasforma nella innocente fanciulla del testo shakespeariano: «Forse la parte più divertente del nostro lavoro è proprio questa, affrontare due ruoli così».



Sabato l’incontro con la compagnia - In scena da venerdì a domenica al Teatro della Fortuna di Fano. Produzione Khora.teatro e Tsa Teatro Stabile d’Abruzzo. Sabato alle 18 al Teatro della Fortuna si svolgerà il consueto incontro con la compagnia. Info: botteghino del teatro (0721-800750)
Inizio spettacoli: venerdì e sabato ore 21, domenica ore 17.




CORRIERE ADRIATICO – Spettacoli SONAR - pag. 25 – merc. 1 febbraio 2017






ha scritto:




CORRIERE ADRIATICO – Weekend Spettacoli; pag. 24 03/02/2017





_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 32728

MessaggioInviato: Dom Feb 05, 2017 19:44    Oggetto: ROMEO E GIULIETTA : 3-4-5/02/2017 Teatro della Fortuna, FANO Rispondi citando



ha scritto:



    Prima rappresentazione a Fano nel dopoguerra

    di " ROMEO E GIULIETTA " --- Lo spettacolo ---


Nonostante sia una delle opere shakespeariane più rappresentate al mondo, non sia ha memoria di quando in passato Romeo e Giulietta sia stata rappresentata al Teatro della Fortuna. Certamente non lo è mai stata dal dopoguerra a oggi, da quando cioè la struttura polettiana è rinata dopo un lungo restauro. E’ quindi una ghiotta occasione per il pubblico fanese assistere in questi giorni, al di là delle versioni cinematografiche, a questo dramma dal vivo, per altro interpretato da attori di gran classe: da Lucia Lavia, figlia d’arte, ma in possesso di un candore e al tempo stesso una forza emotiva del tutto personale; Antonio Folletto, reduce dai successi de I bastardi di Pizzo Falcone, nelle vesti di Romeo e dal grande Alessandro Preziosi in quelle di Mercuzio.

La tappa di FANO è solo seconda al debutto di VERONA e rappresenta una prova importante per il regista Andrea Baracco per cimentarsi con un lavoro, che per la sua importanza letteraria e teatrale, non ammette errori. La traccia è quella fedele al testo di Shakespeare, con significativi adattamenti e un finale che nella soluzione scenica adottata fa risaltare la cecità di un amore disperato e mortale.


©RIPRODUZIONE RISERVATA

CORRIERE ADRIATICO – Spettacoli FANO - pag. 40 – dom. 5 febbraio 2017






_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 32728

MessaggioInviato: Dom Feb 05, 2017 20:13    Oggetto: ROMEO E GIULIETTA : 3-4-5/02/2017 Teatro della Fortuna, FANO Rispondi citando




[...] Le tremende lotte del loro amore, già segnato dalla morte, l'ira spietata dei genitori, che ha fine soltanto con la morte dei figli, ecco quello che la nostra scena vi offrirà in due ore. - Khora.teatro, 2017








_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 32728

MessaggioInviato: Lun Feb 06, 2017 11:11    Oggetto: ROMEO E GIULIETTA 2017 - sold out Teatro della Fortuna, FANO Rispondi citando




FANO. Sold out e tanti applausi anche per l'ultima delle tre recite di Romeo e Giulietta con Lucia Lavia, Antonio Folletto, Alessandro Preziosi e la regia di Andrea Baracco andate in scena al Teatro della Fortuna!






la Compagnia del "ROMEO E GIULIETTA" saluta il TdF






click sulle foto di Khora.teatro per aprire le medesime immagini a grandezza originale


_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 32728

MessaggioInviato: Lun Feb 06, 2017 17:16    Oggetto: ROMEO E GIULIETTA 2017 - applausi Teatro della Fortuna, FANO Rispondi citando




KHORA.teatro comunica: ieri abbiamo salutato FANO; da domani siamo in scena al Teatro della Pergola a FIRENZE; dal 14 febbraio al 5 marzo al Teatro Eliseo, ROMA; si chiude il 7 marzo a L'AQUILA vi aspettiamo!


_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 32728

MessaggioInviato: Lun Feb 06, 2017 19:19    Oggetto: RAI1 DOMENICA IN 29/01/2017 intervista PREZIOSI | regina Mab Rispondi citando




RAIUNO DOMENICA In 29 gennaio 2017 ore 17:05

BAUDO ospita e intervista ALESSANDRO PREZIOSI

con un colloquio di 15', canzone e breve monologo

Mercuzio : la "regina Mab" dal "Romeo e Giulietta"



_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 32728

MessaggioInviato: Lun Feb 06, 2017 19:20    Oggetto: ROMEO E GIULIETTA da 7 a 12/02/ Teatro della Pergola FIRENZE Rispondi citando



ROMEO E GIULIETTA: Alessandro Preziosi è Mercuzio

dal 7 al 12/02/2017 - Teatro della Pergola a FIRENZE





ha scritto:


        anticipazioni: FIRENZE - Teatro
        dal 7 al 12 febbraio alla Pergola

        Preziosi tra "Romeo e Giulietta''


QN - LA NAZIONE ed. Firenze - Spettacoli pagina 68 - 31/01/2017






FIRENZE dal 7 al 12 febbraio '17 ci accoglierà nel foyer del "Teatro della Pergola" un

Desk Informativo dell'Associazione ADRICESTA ONLUS per illustrare e promuovere

Progetti a livello Nazionale e di Umanizzazione, in aiuto dei Bambini Ospedalizzati


il Desk sarà allestito pure giov. 9, 18:00 per l'incontro della compagnia con il pubblico

l'artista Alessandro Preziosi è dal 2004 testimonial ufficiale promotore per ADRICESTA



_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 32728

MessaggioInviato: Lun Feb 06, 2017 19:41    Oggetto: ROMEO E GIULIETTA _ La Nazione FIRENZE intervista PREZIOSI Rispondi citando




ha scritto:




          CON ROMEO E GIULIETTA


    Alessandro Preziosi: «Torno da Mercuzio»


«Non perché sia mio, ma perché è veramente bello anche tutto l’allestimento di questo spettacolo. E poi, perché è stato il primo provino che ho fatto con Proietti quando volevo fare l’attore e per lui cercavo di essere il migliore Mercuzio del mondo: era il mio test di ammissione alla sua scuola per attori. Per me questo ruolo è stato la scoperta della parola, perché Mercuzio ha una natura funambolica, il ruolo più divertente e compresso che abbia interpretato».
Alessandro Preziosi torna a Firenze, un po’ anche la sua città, da martedì alla Pergola con un applauditissimo adattamento di «ROMEO E GIULIETTA» di Shakespeare nella versione di Andrea Baracco, traduzione di Quasimodo. Lucia Lavia è Giulietta, Antonio Folletto è Romeo, Preziosi interpreta appunto Mercuzio.

Preziosi, ma non stanca mai questo testo? «Impossibile. E’ uno dei lavori più difficili di Shakespeare perché rischia il già sentito e il già visto ogni minuto. Ma fa tremare le gambe ai registi, come ai protagonisti, proprio per le sue battute sentite in maniera ridondante e ossessiva. Non stanca perché la società a cui si riferisce si può cogliere in una chiave diversa e attuale».

L’allestimento? «E’ una costruzione più legata al concetto che alla tradizione. Baracco ha fatto di Mercuzio un personaggio ambiguo, quasi pornografico, né maschio né femmina, che più di ogni altro sente l’innata inadeguatezza e allora folle rincorre versi e costruisce mondi, finché, pazzo di gelosia, si lancia come Aiace su una lama affilata».

La storia di due ragazzini o di un amore vero? «Di un uomo e una donna che si amano così tanto da morire uno per l’altra, due irresponsabili che invece di avere l’amore nel cuore ce l’hanno solo nei loro occhi. E questo è più che mai percepibile dallo spettatore: i testi di Shakespeare parlano da soli anche per attualità».

Un amore vissuto così drammaticamente non è troppo anche per Shakespeare? «Ma no, perché non sono due innamorati che vivono l’amore secondo un copione visto. La loro irresponsabilità è la chiave della storia: sono figli di due famiglie in lotta e forse senza questo impedimento non sarebbe neanche valsa la pena di parlare di loro. D’altronde, che amore è un amore che chiede all’altro di rinnegare il suo nome, e perfino il suo essere?».

E Mercuzio? «E’ lui che ritarda la tragedia. Finché è in giro, non può cominciare. Ti dico di più: mi piacerebbe molto vederlo, se non fossi in scena».

CON PREZIOSI: imperdibile.


di Titti Giuliani Foti

QN - LA NAZIONE ed. Firenze - Giorno&Notte pag.65 - 04/02/2017






_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 32728

MessaggioInviato: Lun Feb 06, 2017 20:07    Oggetto: ROMEO E GIULIETTA: La Freccia FS intervista Antonio Folletto Rispondi citando



ha scritto:





ROMEO E GIULIETTA _ Il 14 febbraio '17 arriva al Teatro Eliseo di Roma la tragedia più famosa di William Shakespeare con un arrangiamento originale




Per la Festa degli Innamorati, la Capitale si prepara ad accogliere la storia d’amore più famosa e celebrata di tutti i tempi: ROMEO E GIULIETTA. Il dramma shakespeariano, che racconta le sofferte vicende dei rampolli delle due famiglie più potenti della Verona del 1300, è affidato alla regia di Andrea Baracco, e prodotto da KHORA.teatro che porta in scena un adattamento concentrato più sui conflitti sociali e politici che sulle circostanze sentimentali.



Nei panni del giovane Montecchi l’attore Antonio Folletto. Si tratta di una versione insolita, moderna. Com’è il tuo Romeo?
Ho lavorato costruendo il personaggio insieme ad Andrea (Baracco, il regista, ndr). Nei 40 giorni di prove abbiamo deciso di puntare sull’impulsività. La prima volta che ci siamo incontrati, Andrea mi ha detto: “Noi sappiamo che Romeo è innamorato di Rosalina, ma dopo un attimo se ne dimentica ed è innamorato di Giulietta. Come giustificare questa cosa?” Ci ho pensato un attimo e sono arrivato alla conclusione che la risposta è negli imprevisti della vita, in quegli episodi talmente forti che mettono in discussione tutto. E questo è stato il nostro punto di partenza.

C’è stata un’evoluzione dal Romeo del debutto a quello che va in scena all’Eliseo?
E’ passato del tempo. Sul palcoscenico è come se tutto, anche le idee, ripartisse da zero. Resta il carburante per procedere, ma poi ogni cosa accade all’improvviso. A volte un personaggio si riconosce subito, altre ci vuole più tempo, magari succede in corsa. E’ stato un lavoro “bellissimamente” casuale.

Com’è stato lavorare con Giulietta?
Non conoscevo Lucia (Lavia, ndr) personalmente e si è rivelata una bellissima sorpresa. Ma non solo lei. Alessandro Preziosi l’ho conosciuto al provino, il regista e il produttore in contemporanea. Davvero un gruppo affiatato.

E tornare a teatro, dopo il successo di Gomorra?
Quando mi è stata offerta questa possibilità ho detto subito sì, il contatto con il pubblico è sempre attraente. Noi attori siamo al servizio di una storia e dobbiamo fare in modo che gli spettatori ci credano. Il principio è lo stesso sia per il teatro che per il cinema, sono diversi i mezzi. Prima che si alzi il sipario, chi è fortunato, come siamo stati noi, ha un po’ di giorni per le prove e arriva preparato. Anche perché può succedere qualsiasi cosa sul palco. Sul set, invece, è vero che la scena si può rifare, ma non c’è tempo per le prove.



di Antonella Caporaso _ ANDATA E RITORNO // TEATRO

LA FRECCIA – n. 02 | Febbraio 2017 - pagine 56-57 Fsitaliane.it





_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Forum Alessandro Preziosi Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... 136, 137, 138 ... 153, 154, 155  Successivo
Pagina 137 di 155

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi


Powered by phpBB © 2001, 2002 phpBB Group
phpbb.it
Copyright © ADRICESTA ONLUS - Tutti i diritti riservati