ContoCorrente  Eventi  Shopping
Home Page Personal Curriculum Photo Gallery


 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Novità per voi : "NON MENTIRE"
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Forum Alessandro Preziosi
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 34879

MessaggioInviato: Dom Mar 03, 2019 18:54    Oggetto: NON MENTIRE - regia di Gianluca Tavarelli, CANALE 5 MEDIASET Rispondi citando





ALESSANDRO PREZIOSI e GRETA SCARANO una fine

per "NON MENTIRE" su CANALE 5 - fiction MEDIASET

regia di Gianluca Maria Tavarelli, prima visione 21:15








    DOMENICA 3 MARZO 2019 ULTIMA PUNTATA







in esclusiva RIvedi HD gli episodi su MEDIASET PLAY


*** App solo per smart tv o altro dispositivo abilitato



Doppie verità - L'altra metà della notte / L'appuntamento - So che stai mentendo / Nella tana del coniglio - Trappola per topi








    Sceneggiatura di Lisa Nur Sultan
    in collaborazione con Gianluca Maria Tavarelli

    Produzione di INDIGO FILM per RTI - MEDIASET

    con sostegno di Film Commission Torino Piemonte


_________________


L'ultima modifica di genziana il Lun Mar 04, 2019 11:13, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 34879

MessaggioInviato: Dom Mar 03, 2019 19:27    Oggetto: NON MENTIRE: TeleSETTE 9|2019 intervista ALESSANDRO PREZIOSI Rispondi citando










TV MIA n. 9-2019 intervista ALESSANDRO PREZIOSI

abbiamo pianto davvero
- Gianni Martinelli, pag. 12-13 - Cairo Editore



_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 34879

MessaggioInviato: Dom Mar 03, 2019 19:36    Oggetto: NON MENTIRE: HUFFingtoPOST.It intervista ALESSANDRO PREZIOSI Rispondi citando





HUFFingtoPOST.IT intervista ALESSANDRO PREZIOSI


VISTI DA PREZIOSI: dalla passione per la musica alla politica, dall'amore che può essere malato alla tecnologia: l'intervista HuffPost all'attore napoletano




testo integrale dell'intervista esclusiva a cura di Giuseppe Fantasia, 02/03/19 a pagina

https://www.huffingtonpost.it/2019/03/02/alessandro-preziosi-molti-politici-potrebbero-fare-gli-attori-come-rutelli-e-di-battista-le-primarie-pd-non-si-capisce-nulla_a_23682422/








_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 34879

MessaggioInviato: Dom Mar 03, 2019 19:38    Oggetto: NON MENTIRE - TELEPIU' 8|2019 intervista ALESSANDRO PREZIOSI Rispondi citando



ha scritto:






Stefania Zizzari - TelePIU' n. 8/2019 pag. 18-19 - Ediz. Gruppo Mondadori





_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 34879

MessaggioInviato: Dom Mar 03, 2019 19:45    Oggetto: NON MENTIRE: REPUBBLICA intervista Tavarelli|REP.TV Preziosi Rispondi citando









ha scritto:




. "NON MENTIRE"

. Gianluca Tavarelli (regista): "Porto in tv la Torino

. misteriosa di caffè e piloni post industriali, unica"





«Torino è la città perfetta per un giallo. L’aveva intuito già Dario Argento che proprio qui ha girato i suoi film migliori». È per questo che Gianluca Maria Tavarelli, regista torinese che da anni vive a Roma, quando si è trattato di scegliere l’ambientazione di "NON MENTIRE", l’adattamento italiano della popolare serie britannica "Liar", non ha avuto alcun dubbio.
È una Torino bella e misteriosa, con i suoi grandi viali circondati da edifici barocchi, le sue caffetterie e locali alla moda, i piloni post-industriali del Parco Dora e le rive del fiume Po, quella che fa da sfondo al thriller relazionale prodotto da Indigo Film per Mediaset.
Protagonisti Andrea, stimato e affascinante chirurgo, e Laura, insegnante di un liceo torinese, interpretati da Alessandro Preziosi e Greta Scarano. Tra i due c’è complicità e attrazione ma quello che sembrava un appuntamento perfetto si rivela in realtà pieno di ombre e misteri. Il giorno dopo, infatti, mentre lui confida a un amico che spera di rivederla presto, lei racconta alla sorella di essere stata violentata. Entrambi sembrano sconvolti e in buona fede e cosa è successo davvero quella notte, lo si scoprirà solo nel corso dei sei episodi da 50 minuti che vanno in onda su Canale 5.

«Ho fortemente voluto fare questa serie perché mi sembrava necessaria – racconta Tavarelli – necessaria perché parla di donne, spesso purtroppo al centro della cronaca, di come sia labile il confine tra verità e menzogna e di come sia facile, con i mezzi tecnologici che abbiamo a disposizione, generare e diffondere notizie, vere o false che siano. E magari quelle storie, postate in un attimo senza pensarci, tornano a inseguirti per sempre, senza poterle più rettificare».

In "NON MENTIRE" sembra che tutti abbiano qualcosa da nascondere. È così?
«La menzogna, nelle sue varie sfaccettature, è uno dei temi portanti della serie. Da quelle più piccole e quotidiane dette alle mogli, ai fidanzati, ai figli, al lavoro, a quelle più grosse raccontate per nascondere errori o addirittura reati. In questo senso tutti noi, tutti i giorni, senza pensarci o senza rendercene conto, recitiamo una parte. La nostra parte, per proteggere la nostra versione dei fatti».

Come avete lavorato all’adattamento di un format già così conosciuto e di successo?
«Io credo che arrivare secondi sia sempre più facile che partire al buio perché ti permette di individuare i punti deboli e lavorare per migliorare. Se oggi potessi rifare i miei film eviterei un sacco di cose. Il format l’abbiamo preso, riscritto, in parte anche ripensato per adattarlo all’Italia, al nostro mondo, al nostro modo di vivere e alla nostra emotività».

Qual è il punto di forza della serie?
«L’equilibrio del racconto, lo stare sempre a metà ed equidistanti da entrambe le parti. Il disperato esercizio dei due protagonisti di professare la propria innocenza e di combattere nella convinzione di avere subito un grave torto. Fino alla fine non si sa a chi credere. Una partita a due che diventa uno straordinario esercizio attoriale. Per questo in questa serie, ancora più che in altre, la scelta degli attori è stata cruciale».

Come hanno affrontato Preziosi e Scarano questo ruolo così complesso?
«Sono stati eccezionali nell’essere entrambi vittime e carnefici. Sono attori bravissimi dal punto di vista recitativo e hanno qualcosa che ti conquista e ti incanta. Immergerli nelle atmosfere di questa città così unica ha fatto il resto».

Che rapporto ha con Torino?
«Pavese diceva che "un paese ci vuole, non fosse che per il gusto di andarsene via". Io da Torino me ne sono andato ma da un certo punto di vista mi è sempre rimasta nel cuore. Era da tanto che non giravo qui (da "Maria Montessori" nel 2007, ndr), ma il mio immaginario cinematografico è sempre qui. Se devo pensare a una serie non posso che immaginarla sulle sponde del Po. Ed è una città dove sogno di tornare a girare presto. Ci sono delle sue zone meravigliose per cui non ho ancora trovato la storia adatta».

Qual è la sua preferita?
«Io amo moltissimo Porta Palazzo e il Balon, questo quartiere così incredibile e multietnico a due passi dalla regalità del centro, capace di trasformarsi in uno sterminato mercato a cielo aperto. Ho letto che il Balon potrebbe cambiare presto. Spero non succeda mai perché è una delle cose che rendono questa città meravigliosa».


intervista a cura di Andrea Lavalle © RIPRODUZIONE RISERVATA
LA REPUBBLICA edizione TORINO - Prima e pag. 15 09/02/19 # REP.TV





_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 34879

MessaggioInviato: Lun Mar 04, 2019 10:38    Oggetto: NON MENTIRE: finale 03/03/19 CANALE 5 con PREZIOSI e SCARANO Rispondi citando




    DOMENICA 3 MARZO 2019 finale 1^ stagione







    boom per l’ultimo episodio della serie-rivelazione

    NON MENTIRE”, con Alessandro Preziosi e Greta

    Scarano
    , leader della prima serata con 3.273.000

    spettatori totali e il 14.67% di share attiva
    ; il che


conferma CANALE 5 leader in prima e seconda serata

Le Reti Mediaset si sono aggiudicate prima e seconda

serata e 24 ore sul pubblico attivo - domenica 3/3/19




fonte: dal comunicato QuiMEDIASET.It - approfondimento sui dati di ascolto televisivo



_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
marystone



Registrato: 12/11/11 18:10
Messaggi: 3661
Residenza: Palermo

MessaggioInviato: Lun Mar 04, 2019 15:23    Oggetto: Complimenti ALE!!! Rispondi citando


Bravissimo ALE!!! Ieri sera ho seguito l'ultima puntata della fiction con il fiato sospeso!!! E' stato un bel thriller ...di quelli che ti tengono attaccati alla TV per non perderne una battuta. Una fiction ben fatta e quindi complimenti al regista Tavarelli che ha girato in una Torino bellissima come sempre.
Bravi tutti gli attori. Il pubblico e la critica hanno apprezzato.
...Ma soprattutto bravo tu...che sei riuscito a farti "odiare"...in un ruolo insolito...quello di cattivo...e quindi ottima interpretazione!!! Very Happy Very Happy Very Happy

...E adesso...quando ti rivediamo? Non lasciarci orfani di TE per troppo tempo...andremmo in crisi di astinenza!! ah ah ah Very Happy
A presto carissimo
un forte abbraccio

mariella
_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Beate-1969



Registrato: 16/04/12 20:20
Messaggi: 2838
Residenza: Deggendorf/Deutschland

MessaggioInviato: Lun Mar 04, 2019 19:48    Oggetto: Rispondi citando


Grande complimento caro amico Alessandro, era davvero bravissimo!

E anche grande complimenti a tutti i altri attori e al regista Tavarelli

A presto caro amico! Non posso vedo I´ora, per il tuo prossimi progetti!

Un grande bacio

Bea Laughing
_________________




Mi dispiace per il mio cattivo italiano

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Marisol



Registrato: 07/01/11 10:40
Messaggi: 3579
Residenza: Madrid

MessaggioInviato: Ven Mar 08, 2019 14:45    Oggetto: Rispondi citando


Congratulazioni a tutti gli attori della serie e al regista.

Non conoscevo Greta Scarano e devo ammettere che all'inizio non mi piaceva molto (forse a causa della sua determinazione ad accusarti di un crimine molto serio e che io credevo o che volevo credere che eri innocente), ma mentre la trama progrediva Mi ha mostrato di essere una brava attrice e la mia opinione su di lei ha preso una svolta di 180 gradi.

Da te caro Ale, cosa posso dire?

Ti ho visto in molti registri diversi, giocando gli uomini buoni, uomini meno buoni, uomini freddi e calcolatori, in cerca di vendetta, con tanto cuore e ... senza nessuno: i diversi esseri umani.

Ma in quest'ultimo caso sono venuto a odiarti, non c'è da meravigliarsi che durante le riprese a volte hai pianto. Posso immaginare che per una persona normale debba essere molto difficile affrontare situazioni così dure e delicato su un tema purtroppo di totale attualità come questa serie riflette.

Bravo Ale, il tuo lavoro è stato eccezionale, un'interpretazione superiore!!

Tanti baci con grande e sincero affetto da Madrid


TVB Ale

Marisol

_________________
La vera ricchezza è prendere la vita con amore, donando amore.



Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 34879

MessaggioInviato: Gio Mar 14, 2019 14:28    Oggetto: NON MENTIRE - CANALE 5 - recensione di BLEACHEERS.com - Blog Rispondi citando



ha scritto:




ITALIAN PRIDE


La rinascita della Fiction Italiana: “Non Mentire




A chi mai verrebbe in mente di parlare di fiction italiana nel 2019?
Insomma, bisogna essere onesti, oltre a qualche piccola eccezione su Netflix e serie estremamente longeve, quanti anni sono che l’Italia non produce un buon prodotto?
Beh, come dice Alessandro Borghi, sicuramente il cinema e l'industria italiana non sono al massimo dello splendore, ma forse qualcosa sta per cambiare.
In una tv contaminata da trash, reality ben poco reali e programmi con contenuti spiccioli, forse, è apparso uno spiraglio.
Mediaset, dopo anni di quella che può essere definita tv spazzatura, ha deciso di puntare di nuovo sulle fiction.
Ed è da questo che nasce “Non Mentire”.
Tre serate, niente di troppo pretenzioso, di una serie remake di LIAR, già arrivato nel belpaese in versione originale.

Ma questa volta si è rifatto tutto, con attori e produttori italiani.
Così, dall’oggi al domani, ci si ritrova davanti una delle serie più avvincenti mandate in onda negli ultimi anni.
Non Mentire” è un thriller complesso, strutturato in maniera tale che la verità non sia mai limpida e comprensibile. Lo spettatore ci si deve immergere a pieno, fare mille teorie, complice anche l’influenza a stelle e strisce, per poi scoprire una parte di verità.
Esatto, solo una parte, perché nessun dubbio sarà mai chiarito fino in fondo.
Non Mentire” fa appassionare lo spettatore e lo tiene in sospeso una settimana, fino al sorprendente ma chiaro finale: tanti colpi di scena, poche sorprese vere e proprie.
È una serie fatta per arrivare al sodo, ma d’altronde con solo tre puntate ci si può aspettare soltanto questo. È un gioco di inquadrature, alternate tra una Torino illuminata di notte e paesaggi aperti, in totale contrasto con la città, come può essere un lago.
Che dire poi, quando la canzone di apertura è Zombie dei Cranberries una chance bisogna darla per forza.

Ma la vera punta di diamante sono gli attori.
Alessandro Preziosi e Greta Scarano non sono conosciuti su così larga scala, ma diciamo che non hanno iniziato ieri a fare gli attori.
Il primo è stato il sogno adolescenziale/infantile di buona parte delle ragazze degli anni ’90, con il ruolo di Fabrizio Ristori in Elisa di Rivombrosa, lei vincitrice del Nastro d’Argento per Suburra.
I due non saranno mai una coppia vera e propria, ma sullo schermo riusciranno a creare una sinergia fatta di odio, un sentimento tanto difficile quanto l’amore. Saranno legati da questo filo sottile, pronto a spezzarsi al
minimo sollecito.
Entrambi si ritrovano ad interpretare due personaggi obiettivamente complessi, problematici ma anche apparentemente normali, con una vita impeccabile.
Lei maestra precaria, lui chirurgo di successo.
Alessandro e Greta hanno offerto una performance incredibile, portando sullo schermo tutta la loro bravura: se la suspence rimane fino alla fine, il merito va soprattutto a loro.
È difficile interpretare il colpevole, ma è anche complesso interpretare la vittima, specialmente quando la linea che li divide è talmente sottile da scomparire.
Se non si è saputo chi ha mentito per buona parte della serie è stato grazie alla versatilità ed espressività dei due attori, un minuto prima fragili e quello dopo talmente inquietanti da preoccupare con uno sguardo.
Ma la cosa che più ho apprezzato è come sia stato rappresentato un argomento delicato come lo stupro in tutte le sue sfaccettature dell’età moderna.

Non è un caso che nei social network, i “se l’è cercata” scritto tra migliaia di commenti prendano rilevanza e la paura di denunciare.
Non Mentire” ha portato sullo schermo la dura realtà, dove la vittima avrà sempre qualcosa da recriminarsi, che sia la gonna troppo corta o il bicchiere di troppo.
Ha portato nella maniera più spontanea possibile la differenza di credibilità, data da un determinato ceto sociale o qualche visita di troppo dallo psicologo. Ma soprattutto, ha portato sullo schermo l’incredibile importanza del consenso.
Ha sottolineato come un “No” non abbia tanti significati diversi, come il consenso sia sottovalutato ed interpretato come poco accattivante, ma anche mostrato come il consenso renda davvero speciale un rapporto.
Ed è questo che andrebbe visto oggi in tv.

Quindi cari seriofili, riacquistate speranza, forse la fiction tricolore è pronta a ripartire.



di Sara Labbate, 05/03/19; pubblicato via BLEACHEERS.com - Originali



“#ItalianPride: la rubrica pasta pizza e mandolino. In un’industria italiana reduce da grandi successi e ricca di piccole perle, Italian pride porta alla scoperta dell’orgoglio italiano di ieri e di oggi, perché la nostra cultura non è completamente scomparsa.” - Sara Labbate, shippatrice seriale, ha 18 anni.






_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 34879

MessaggioInviato: Ven Mar 15, 2019 00:29    Oggetto: NON MENTIRE - la fiction con PREZIOSI e SCARANO - in edicola Rispondi citando






_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
genziana



Registrato: 22/03/04 13:40
Messaggi: 34879

MessaggioInviato: Dom Mar 17, 2019 18:51    Oggetto: NON MENTIRE di Gianluca Tavarelli, stagione 1, MEDIASET PLAY Rispondi citando



ha scritto:




Un ottimo thriller rilancia la FICTION MEDIASET




Per il rilancio della fiction di qualità Mediaset punta sul thriller. E lo fa con la scelta azzeccatissima di “NON MENTIRE”, un giallo relazionale teso e avvincente in tre puntate, con protagonisti Alessandro Preziosi e Greta Scarano, in onda dal 17 febbraio su CANALE 5.
Per questo più che necessario recupero di credibilità il Biscione ha fatto bene ad affidarsi alla pluriennale esperienza della INDIGO FILM dei produttori Francesca Cima e Nicola Giuliano, alla mano esperta del regista Gianluca Maria Tavarelli, a un cast eccellente che affianca gli ottimi protagonisti con Fiorenza Pieri, Paolo Briguglia, Claudia Potenza, Duccio Camerini, Simone Colombari, Matteo Martari, Valentina Carnelutti.

Ma il vero punto di forza è il meccanismo narrativo potente e equilibrato della storia, l’adattamento impeccabile ai gusti del pubblico italiano di un format straniero di successo.
Al centro una vicenda molto attuale, ambientata nella sontuosa e misteriosa Torino, che racconta in maniera convincente e mai sopra le righe la complessità dei rapporti sentimenti, il potere invadente e spesso fuorviante dei social network, un tema spinoso come lo stupro. Una storia che cattura sin dalle prime scene, dove verità e menzogna vanno di pari passo, tra colpi di scena, bugie, pregiudizi, luci e ombre, con un equilibrio perfetto tra i due volti della verità.

Lui, cardiochirurgo di grido bello, ricco, vedovo. Lei, sorella di una collega di lui, bella e da poco single, insegnante di lettere del figlio di lui. Simpatizzano, escono a cena, sembrerebbe un appuntamento perfetto ma il mattino dopo lei lo denuncia per stupro. Entrambi sono sconvolti, non ci sono prove, lui confessa che ci fu un rapporto sessuale ma fu consensuale, spetta alla polizia scoprire la verità. Lei lo denuncia sui social network, esponendosi alla pubblica gogna, lui vuole provare a tutti i costi di essere assolutamente incapace di fare del male a qualcuno. Ma cosa è successo davvero, che scheletri celano nei loro armadi? Esistono davvero due versioni per ogni storia? Lo si scoprirà solo guardando questo ottimo thriller che finalmente riabilita la fiction Mediaset.




recensione di Betty Giuliani, 30/01/19; pubblicata via REFLECTIONS.IT



“Reflections” nasce nel 2002 per volontà di un gruppo di persone, attivo nel campo della comunicazione e del giornalismo, alla ricerca di un supporto libero e appassionato per discutere insieme di cultura e spettacolo.





_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Forum Alessandro Preziosi Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6
Pagina 6 di 6

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi


Powered by phpBB © 2001, 2002 phpBB Group
phpbb.it
Copyright © ADRICESTA ONLUS - Tutti i diritti riservati

Privacy Policy